Home Dir. Socio-Sanitaria
La Direzione Socio - Sanitaria

Direttore:
Dr.ssa Maria Assunta De Berti


Sede: Via Nissolina, 2 - 25043 BRENO (BS)
tel: 0364/329.418
e-mail:    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

  

Costituiscono la Direzione Strategica dell'Azienda, unitamente al Direttore Generale, il Direttore Amministrativo, il Direttore Sanitario ed il Direttore Sociosanitario. Essi partecipano con il Direttore Generale alla direzione dell'Azienda, assumono diretta responsabilità delle funzioni attribuite alla loro competenza e concorrono, con proposte e pareri, alla formulazione delle decisioni della Direzione Strategica. Sono, quindi, soggetti attori, unitamente al Direttore Generale, di quella funzione di programmazione, di allocazione delle risorse, di committenza dei servizi e di valutazione dei risultati, propria della Direzione Strategica.

Il Direttore Sociosanitario - nominato ai sensi dell’art. 13 della L.r. 23/2015 - in via fiduciaria dal Direttore Generale con provvedimento motivato, tra gli idonei iscritti negli appositi elenchi, ha rapporto di lavoro a tempo pieno ed esclusivo, regolato da contratto di diritto privato che stabilisce anche la durata dell’incarico. Il Direttore Sociosanitario risponde al Direttore Generale del raggiungimento degli obiettivi e della gestione delle risorse assegnati. Partecipa al processo di pianificazione strategica, esercita le funzioni attribuite alla sua competenza e concorre, con la formulazione di proposte e pareri, al governo aziendale. Il Direttore Sociosanitario dirige il settore aziendale rete territoriale della Azienda Socio Sanitaria Territoriale.

Il settore aziendale rete territoriale, per quanto di propria competenza, eroga le prestazioni distrettuali di cui al d.lgs. 502/1992, coerentemente a quanto previsto nella L.r. 23/2015. In particolare, il settore aziendale rete territoriale, nei limiti e nelle forme della L.r. 23/2015, eroga prestazioni specialistiche, di prevenzione sanitaria, diagnosi, cura e riabilitazione a media e bassa complessità, le cure intermedie e garantisce le funzioni e le prestazioni medico-legali. Il settore aziendale rete territoriale eroga, altresì, le prestazioni distrettuali fornite alle persone, che erano erogate dalla ASL, ad eccezione di quelle ora espressamente attribuite alle Agenzie per la Tutela della Salute (ATS). Eroga, inoltre, le prestazioni sanitarie, sociosanitarie e sociali territoriali e domiciliari, eventualmente delegate dalle ATS o dalle autonomie locali, in base a livelli di intensità di cura in una logica di sistema e di integrazione delle funzioni e delle risorse, con modalità di presa in carico, in particolare per persone in condizione di cronicità e di fragilità. Le attività di prevenzione sanitaria, incluse la profilassi delle malattie infettive, la vigilanza e la tutela della salute collettiva dai rischi ambientali e individuali, sono svolte con il coordinamento del dipartimento di igiene e prevenzione sanitaria delle ATS, in coerenza con il Piano Regionale della Prevenzione che assicura la funzione di governance e l’identificazione dei soggetti erogatori delle prestazioni.